Come usare Instagram per le aziende: 10 must indispensabili – Infografica

Da quando Facebook ha acquistato Instagram, la condivisione di foto è diventato un modo incredibilmente potente, per le aziende e per i brand, di coinvolgere clienti e generare contatti utili.

Ecco 10 regole da seguire per usare Instagram in ambito business. Continua a leggere

Aumenta la credibilità del tuo sito in 10 passi!

credibilità sito web

Visitatori, traffico, commenti e condivisioni.
trustmeQuattro elementi di cui nessun sito può fare a meno e che ogni blogger brama.
E anche per incrementarne uno solo di questi elementi, bisogna considerare un fattore molto importante: la user experience.

Dare all’utente una migliore esperienza di navigazione vuol dire aumentare l’usabilità. Questo implica quindi più visitatori che a loro volta incrementeranno le probabilità di rispondere ad una call to action.

Una esperienza piacevole (che sia di semplice navigazione, interazione o d’acquisto) lascerà un marchio indelebile.

Se vuoi ottenere maggiore credibilità e costruire relazioni più forti con i tuoi lettori prenditi un attimo di tempo per dare una rinfrescata al tuo sito. Continua a leggere

Hai creato le tue pagine social: e adesso, sai cosa fare? Ecco qualche consiglio per una strategia di successo

come avere successo sui social media

Che tu voglia utilizzare i social media per organizzare un evento o per pubblicizzare un prodotto o servizio, in ogni caso devi “pensare avanti”: essere e andare oltre nel modo più efficace possibile per ottenere esattamente quello che ti serve, e cioè catturare l’attenzione di clienti, prospects e visitatori.

Mi sono lasciata ispirare dal famoso film western di Sergio Leone, “il Buono, il Brutto e il Cattivo” e ho individuato i suggerimenti più utili per impostare al meglio la tua strategia.

Linee guida da seguire (o da evitare!) per partire con la tua strategia di social marketing Continua a leggere

7 consigli di Brand Awareness

I social media sono un potente strumento di marketing per aumentare la brand awareness, ma può capitare che piccole e medie imprese non la inseriscano nella loro strategia perchè trovano complicato misurare il ROI. In più, una campagna ben focalizzata ha bisogno di tempo e risorse  dedicate per monitorare, mantenere e ottimizzare la presenza del brand sulle varie piattaforme.

Se stati facendo un buon lavoro e negli ultimi mesi la tua attività social ha visto un notevole incremento, è giunta l’ora di sfruttarla al meglio: puoi servirti di tutti i nuovi strumenti che hai a disposizione allo scopo di guadagnare potenziali clienti ed incrementare la riconoscibilità del tuo brand.
Non sai da dove partire? Ecco i magnifici 7 consigli che potranno aiutarti!

1 Ottimizza la tua presenza Social Media

Prima di pensare a come incrementare il tuo seguito di fan, followers, cerchie e quant’altro, hai bisogno di ottimizzare il tuo profilo.

Assicurati che la tua biografia sia la stessa su tutti i social networks, insieme al logo e all’indirizzo aziendale.

Se non hai consistenza potresti perdere potenziali nuovi clienti. Continua a leggere

8 ispirazioni di Content Marketing

La tua idea non è nuova. Prova a pensarne una: ecco, sappi che almeno altre 50 persone ci hanno già pensato prima di te. Accetta il fatto che il tuo genio non è così sbalorditivo e renditi conto che la messa in pratica di un’idea è un argomento molto ma molto complicato” Mark Fletcher fondatore di Bloglines.com

E’ un dato di fatto. Chi scrive di Content Marketing molto spesso si ispira a qualcosa che ha già letto o sentito da altri. Secondo Joe Pulizzi del Content Marketing Institute le seguenti sono alcune fra le migliori idee a cui ispirarsi, che lui stesso ha “rubato” nel corso degli anni e che possono essere utili a chi lavora nel Social Media Content Marketing Continua a leggere

Vuoi vincere la Battaglia per l’Attenzione?

Come creare il contenuto giusto?

In un passato poco lontano, vincere la battaglia per l’attenzione era relativamente semplice: bastava trovare le parole chiavi giuste ed ecco che si poteva costruire in poco tempo la propria brand awareness.

Al giorno d’oggi non è così semplice. In un mondo dove chiunque pubblica qualsiasi cosa non è più solo questione del tuo brand contro i tuoi competitors, ma è il tuo brand contro innumerevoli video di gattini, contro tutte le liste di cosa devi o non devi fare, contro il collasso di informazioni proveniente da ogni dove.

Il rapporto segnale/rumore è in costante aumento. Ogni giorno siamo esposti a centinaia, anzi migliaia di messaggi dai brand ed è sempre più difficile emergere dalla massa.

Secondo una ricerca di Statistic Brain nel 2000 la nostra massima attenzione aveva una durata di 12 secondi; nel 2015 è passata a 8.25 secondi, un secondo in meno di quella di un pesce rosso!

Come possiamo dunque attirare l’attenzione in così poco tempo?

Il punto è portare la gente a capire che noi abbiamo qualcosa di più, che abbia senso per loro, che sappiamo di cosa parlano e che il nostro approccio è il più meritevole di fiducia rispetto agli altri.

La chiave principale per motivare il coinvolgimento della nostra audience è ovviamente quella dell’EMOZIONE: quando andremo a scrivere un copy, un post o a creare un’immagine, ricordiamoci che non tutte le emozioni sono uguali. Lo stupore, la passione e la rabbia riescono a coinvolgere molto più di qualsiasi altro sentimento.

La seconda chiave è la PERSONALIZZAZIONE.
L’obiettivo è dalle la giusta informazione, alla persona giusta, nel momento giusto. Per questo il contenuto deve essere personalizzato, per incrementarne la condivisione e l’influenza sul tuo pubblico.

Dal Content Marketing Institute ecco tre consigli affinchè gli forzi per creare contenuti adeguati vengano ripagati in attenzione sempre maggiore. Continua a leggere

Il successo sui social media dipende da una parola sola: Empatia!

empatia social media

empathyTutti usano i social media al giorno d’oggi e ognuno di noi cerca di comprendere come usare nel modo migliore questi nuovi canali di comunicazione, per ragioni personali o di lavoro, per creare relazioni o semplicemente per imparare. Spesso il motivo per cui ci muoviamo con difficoltà e fatica attraverso questi nuovi canali è perché non capiamo i fondamenti del social media.
E cioè: Hai bisogno di chiedere cosa la gente vuole prima di iniziare a parlare. Continua a leggere

Content marketing: cosa rende un contenuto migliore?

Continuo a parlare di errori e comportamenti sbagliati e questa volta cito un’articolo che ho letto recentemente su SocialMediaToday. I migliori contenuti devono essere d’ispirazione e d’interesse per qualunque potenziale cliente. Nonostante diverse aziende abbiano capito l’importanza del content marketing, ugualmente capita che vengano commessi dei passi falsi.

Questi sono gli errori di content marketing da evitare assolutamente.

Continua a leggere