Gli errori di Visual Content che ti possono costare caro

Sei impegnato a creare contenuti visual per il tuo business? Investi ore e ore nel fare immagini, infografiche, slide e video?

In questo articolo potrai leggere 4 errori che potrebbero costarti il traffico, le condivisioni e le vendite.

Non c’è alcun dubbio che il visual content sia al momento uno dei modi più apprezzati per veicolare messaggi e attenzione: tutti noi ormai possiamo creare immagini piuttosto che infografiche, slide o video avendo a disposizione centinaia di tool e app.

Se però non fai le cose nel modo giusto rischi di buttare al vento ore di lavoro a discapito della tua audience.

Dai un’occhiata a questi 4 errori e assicurati che non li stai commenttendo anche tu! Continua a leggere

Il potere della Brand Advocacy

Chi è un sostenitore del brand

E’ un cliente totalmente soddisfatto, un dipendente appassionato, una persona che raccomanda la tua azienda senza essere pagato o ricevere altro tipo di incentivo.

Non bisogna confondere i sostenitori del brand con gli influencer. Di differenze ce ne sono diverse, dal profilo tipico che caratterizza entrambe le figure alla motivazione che li mette in moto, ma la differenza più grande tra gli Advocates e gli Influencers è la lealtà. Il tuo sostenitore promuoverà, supporterà e difenderà voi e la vostra azienda per anni. Continua a leggere

Come ricevere maggiore credibilità dai tuoi contenuti

Una delle sfide più grandi che si devono affrontare quotidianamente, quando si lavora nel content marketing, è attrarre l’attenzione.

Puoi pubblicare un coinvolgente, divertente, provocatorio articolo sul tuo blog senza che succeda nulla.

Nessuna condivisione, nessun commento, nessun nuovo contatto.

Cosa puoi fare di più affichè i tuoi clienti ideali ti leggano e condividano i tuoi aggiornamenti? Continua a leggere

Strategia Social Media: 10 consigli da seguire al volo!

L’anno scorso il content marketing si è confermato protagonista e continuerà a giocare un ruolo sempre più centrale nelle strategie di web marketing. Usare articoli di approfondimento, webinars, ebook, per educare e portare valore concreto alla tua audience si traduce in un aumento della percezione della tua autorità nel tuo campo professionale.

Visual Content, Video Marketing, Social Media: sono tutti aspetti che, se curati nel modo corretto, ti porteranno ad aumentare l’engagement con la tua audience, migliorare la comunicazione con i tuoi clienti e metterti in contatto con i prospect.

Ecco dieci soluzioni grazie alle quali potrai ottenere il meglio dalla tua strategia. Continua a leggere

Come creare una content strategy su misura per te

La strategia di contenuti e la tua voce

Prima di andare ad esaminare gli elementi, le questioni e i pensieri utili a stilare la lista di punti da seguire per la tua strategia, vorrei che dedicassi qualche minuto alla ricerca della tua voce.

Non starai pensando che la tua voce non ha nulla a che fare con la creazione della content strategy, vero?! Ok, ora  cerco di spiegare cosa intendo.

La tua voce ti permette di essere unico, di raccontare alla tua audience cosa ti differenzia dai tuoi competitor  e come riesci a farlo. La tua voce è quel quid totalmente personale che ti farà uscire dalla massa e farà esaltare i contenuti che sceglierai di condividere.

Uno dei tuoi obiettivi è quello di fornire contenuti che siano di aiuto ai tuoi fan/follower, che rendano la loro vita più semplice, che li aiuti a fare qualcosa più velocemente o risolva i loro problemi prima e meglio di come avrebbero fatto da soli. Queste sono le cose che fanno scattare i tuoi seguaci, che li portano a cliccare il like sulla tua fanpage o a seguirti su twitter. Continua a leggere

7 miti socialmedia a cui non credere mai

Secondo un recente studio, ben l’83% di chi lavora nel marketing ha idee confuse riguardo al social media marketing, situazione questa che non aiuta la grande disinformazione che circola attorno al web e ai social media.

In questa infografica per esempio, vengono sottolineati 7 miti socialmedia a cui nessuno, ma proprio nessuno, dovrebbe credere.

1 Più hashtags è meglio.

Può essere vero su Instagram e Twitter, ma non su Facebook: più hashtags un Brand usa nei suoi post su Facebook e minore è l’interazione che riceve.

2 Vine è la migliore piattaforma per i social video.

Dipende sempre da dove stai condividendo! Se i tuoi fans sono soprattutto su Facebook allora Vine non è la scelta giusta (ricorda: Facebook ha acquistato Instagram e Twitter ha acquisito Vine).

3 Youtube è usato principalmente dai teenagers.

Solo il 10% degli utenti di YouTube ha un’età compresa tra i 13 e i 17 anni.

4 Facebook e Twitter conducono la maggior parte del traffico.

Anche in questo caso dipende su quale tipo di sito. Uno schiacciante 64% di corporate site referrals proviene da LinkedIn.

5 Linkare posts su Facebook porta maggiore traffico.

Si, i posts portano traffico ma nulla è come una foto: l’87% delle interazioni su una pagina avvengono tramite una foto, un link semplice porta  solo il 4% di coinvolgimento.

6 Tweets postati nelle ore del giorno generano più retweets.

Condividere quando il volume complessivo delle condivisioni è basso, come per esempio di notte, può portare più retweets vista la scarsa competizione.

7 I contenuti di Pinterest hanno una vita breve.

Diversamente da molto altri tipi di contenuti online, i Pin hanno una capacità di ingaggio molto potente. Il 50% di traffico ottenuto da un Pin avviene circa due mesi dopo il pin iniziale.

sette miti social media spettrali