Il tuo calendario editoriale: i primi passi

calendario social

Fare social marketing in modo efficace non è facile: molte PMI e imprenditori che vogliono iniziare la loro attività social a volte vengono presi dalla confusione, dalla voglia di strafare o al contrario dal non sapere cosa fare,  e si sentono spaesati e senza punti di riferimento. Questo porta ad una gestione frettolosa e non curata delle pagine, che genera più danni che altro.

Ecco perché il consiglio che mi sento di dare in modo spassionato è quello di creare un calendario. Un calendario editoriale ti guiderà nella quotidiana gestione delle tue pagine social, ti permetterà di raggiungere audience selezionate e, attraverso l’analisi dei risultati, saprai quali sono i tuoi punti di forza e quelli da migliorare.
Quindi siediti, allontana ogni distrazione e inizia a pensare al primo passo.

Identificare la tua audience/buyer persona

Se la tua azienda è piccola, sarà abbastanza semplice identificare il target a cui rivolgerti. Se la tua azienda è formata da diversi dipartimenti (vendite, marketing, customer service ecc.) la cosa migliore da fare è coinvolgere tutti in modo da coprire l’intera varietà di pubblico che volete raggiungere.

E’ importante domandarti anche dove è attiva la tua audience, in modo da avere più chiaro quali canali social usare.

Ora devi scegliere anche il tono della tua voce: in relazione alle buyer personas dovrai tenere un tono personale piuttosto che diretto, tecnico o giovane; scegli il tipo di linguaggio (complesso, semplice, serioso, divertente…) più adatto a raggiungere il tuo obiettivo (coinvolgimento, istruttivo, vendita, intrattenimento…).

Scegliere gli argomenti

Una volta stabilito il destinatario dei tuoi messaggi, dovrai individuare gli argomenti. Fai un brainstorming e scrivi tutto ciò che per le tue audience può essere interessante.

In questa fase puoi anche associare a ciascun pubblico i topic che sono più adatti. Tieni presente che ci sono 3 diverse tipologie di contenuti:

  • Informativo/educativo
  • Motivatore/stimolante
  • Intrattenimento

Il punto focale è

dare alla tua audience abbastanza varietà da non essere annoiata, puntando soprattutto su cosa vuole di più.

Quanti Post?

A questo punto devi stabilire quanti post al giorno pubblicare per ciascuna piattaforma. E’ un numero variabile a seconda di quello che fai, dei tuoi prodotti e dei tuoi servizi. Potrebbe essere 4 volte al giorno così come 12. L’importante è che tu rimanga costante nelle tue pubblicazioni.

Per una buona attività di content marketing, hai bisogno sia di creare contenuti tuoi sia di fare content curation. Quest’ultima è l’arte di trovare organizzare e ripresentare le cose che più sono amate dal tuo pubblico. Individua in modo sincero quali sono le tue capacità di produrre contenuti originali (in quale quantità) e di conseguenza stabilisci un’attività giornaliera e cerca di attenertici. Puoi decidere di postare un articolo tuo a settimana e affidare alla content curation il resto dei tuoi interventi.

Identifica i social

Non tutti i social media possono fare al caso tuo. Scegli quelli dove la tua audience è maggiormente presente e mantieni il tone of voice che hai scelto per quella piattaforma.

Ogni social ha il suo tipo di contenuto preferito (immagini, video, testo…): quando andrai a scrivere i tuoi post, ricordati che sarà opportuno declinarlo in vari formati, in modo da renderlo accessibile su varie piattaforme: questo lavoro ti permetterà anche di alimentare il calendario editoriale.

La regola della programmazione

La schedulazione dei post deve essere regolata in funzione della tua audience e degli argomenti.

Una delle regole che trovo più adatte per le PMI è quella che prevede ogni 10 post:

  • 5 post di contenuti condivisi da altri, coerenti e rilevanti per la tua audience
  • 3 post di contenuti tuoi, rilevanti per la tua audience
  • 2 post di carattere personale, utili a umanizzare il brand e l’azienda, così da permettere alla tua audience di conoscerti meglio

Focalizzati nel proporre contenuti qualità al tuo pubblico: sii d’aiuto in modo da apportare vantaggi.

Nella vastità di informazioni che si possono trovare in rete, la vera abilità è quella di trovare la gemma preziosa da condividere con gli altri. Se ti farai conoscere come un creatore e curatore di contenuti di qualità riuscirai a metterti in evidenza rispetto a chi si limita a postare link spazzatura e articoli autoreferenziali.

Un semplice esempio di pianificazione a supporto della tua strategia di content marketing

Pianificazione Social Media

4 pensieri su “Il tuo calendario editoriale: i primi passi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...