Come creare una strategia di contenuti su misura per te

La strategia di contenuti e la tua voce

Prima di andare ad esaminare gli elementi, le questioni e i pensieri utili a stilare la lista di punti da seguire per la tua strategia, vorrei che dedicassi qualche minuto alla ricerca della tua voce.

Non starai pensando che la tua voce non ha nulla a che fare con la creazione della content strategy, vero?! Ok, ora  cerco di spiegare cosa intendo.

La tua voce ti permette di essere unico, di raccontare alla tua audience cosa ti differenzia dai tuoi competitor  e come riesci a farlo. La tua voce è quel quid totalmente personale che ti farà uscire dalla massa e farà esaltare i contenuti che sceglierai di condividere.

Uno dei tuoi obiettivi è quello di fornire contenuti che siano di aiuto ai tuoi fan/follower, che rendano la loro vita più semplice, che li aiuti a fare qualcosa più velocemente o risolva i loro problemi prima e meglio di come avrebbero fatto da soli. Queste sono le cose che fanno scattare i tuoi seguaci, che li portano a cliccare il like sulla tua fanpage o a seguirti su twitter.

Quando produci o “collezioni” contenuti che vuoi condividere, poni a te stesso queste domande:

  • Questo post è scritto da un punto di vista diverso o la pensi allo stesso modo?
  • Hai provato i consigli, le app, gli strumenti o qualsiasi altra cosa il post stia suggerendo di provare/fare/scaricare?
  • È un argomento di cui i tuoi fan vorrebbero saperne di più?

L’idea di base non è quella di raccogliere semplicemente link e post sulle tue pagine social, ma di prenderti tempo per condividere link che possano realmente aiutare la tua audience. L’idea è quella di condividere post che abbiano la personalità che i tuoi fan si aspettano da te, che i link siano una estensione della tua voce.

Una strategia di contenuti vincente ha a che fare con tutto quello che sei tu e cosa tu puoi fare per i tuoi clienti.

Content Strategy Checklist

Ora veniamo a cosa ha bisogno la tua strategia e come assicurarsi che la tua voce arrivi correttamente attraverso le tue condivisioni.

1 Il contenuto del contenuto

In questa fase, le domande che devi porti sono:

  • Chi stai condividendo con questo contenuto?
  • Quali social vuoi usare?
  • Puoi aggiungere qualcosa di tuo, di personale a queste informazioni?

2 Calendario editoriale per i tuoi contenuti

Come vuoi organizzare tuoi contenuti, le date e gli argomenti settimanali? Sei più un tipo “visuale” o ti è sufficiente un elenco o una tabella? In questo articolo su 4writing  trovi diversi tool per la creazione del tuo calendario!

Qualsiasi strumento deciderai di usare, un suggerimento che ho trovato molto utile è quello di scrivere una nota per ciascun canale social e creare una lista settimanale con delle checkbox. Ogni volta che condivido un post sulla fanpage o un’immagine su pinterest, segno la checkbox. Così ho una idea immediata, al primo sguardo di quando e dove ho pubblicato.

3 Mantieni il tuo calendario “vivo”

Assicurati di ritagliarti del tempo per raccogliere le tue idee per non rimanere “a secco” di argomenti. Molti si dimenticano di segnarsi questa parte del processo.

Fai una lista di parole che ti siano di ispirazione nel momento in cui comincerai a cercare contenuti da condividere, almeno avrai già una base da cui far partire le tue ricerche.

Dedica una mezz’ora al giorno per pensare ai topic che vuoi affrontare nei prossimi articoli da condividere, nell’arco di almeno un mese.

Creare una strategia di contenuti è qualcosa di più che collezionare articoli che chiunque altro può condividere nei loro social. Non è solo condividere i post più ”caldi” e aggiornati.

È soprattutto leggere qualcosa che faccia esclamare “wow, questo è forte!” oppure “ehi, non lo sapevo!”
Questo è il genere di contenuto che devi condividere. Questo è il contenuto che aiuterà a lanciare, far circolare e diffondere il messaggio della tua azienda e a farti connettere con i tuoi fan.

Infine questa è una lista accurata, direttamente dal Content Marketing Institute, per creare contenuti di valore (il documento originale lo trovi in questo articolo )

Il tuo contenuto è:

Ricercabile – possono gli utente trovare il tuo contenuto? 
Cosa deve includere il tuo contenuto:

  • H1
  • Almeno due H2
  • Metadata
  • Link ad altri contenuti
  • Alt tag per le immagini

Leggibile – il testo è leggibile da tutti su ogni device?

  • Elenchi puntati
  • Liste numerate
  • Piramide inversa di scrittura: prima le informazioni più importanti, il corpo del contenuto e infine le informazioni finali

Comprensibile – il contenuto si adatta alla tua audience? 

  • Tipologie di contenuti appropriati: testo, video, immagini…
  • Contesto
  • Rispetto per il livello di lettura della tua audience
  • Trasformare vecchie idee in nuove

Invita all’azione – gli utenti possono interagire con te?

  • Call To Action
  • Un posto per i commenti
  • Un invito alla condivisione
  • Link a contenuti coerenti

Condivisibile – l’utente può condividere facilmente?

  • Qualcosa che provochi una reazione emotiva
  • Una ragione per condividere
  • Una risposta da condividere
  • Personalizzazione (aggiunta di hashtag per i tweet, infografiche…)

Infine, una corposa infografica che riporta 5 step chiave, secondo TopDog per organizzare il processo dalla pianificazione alla promozione dei tuoi contenuti.

checklist content marketing

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...