Le 8 caratteristiche di un cattivo leader

L’autore di questo articolo, globalmente riconosciuto come esperto in strategia, performance management, analytics, KPIs e Big data, solleva interessanti spunti di riflessione.
Rivolgendosi a chi è un leader sul lavoro, quindi un manager, un senior executive o un impiegato delle risorse umane, ricorda che fra le sue funzioni più importanti c’è anche quella di scegliere e scovare le capacità di comando in quelle persone che dovrà promuovere a capo di un progetto o di un team, affidando loro ulteriori responsabilità.
Come riconoscere chi si rivelerà un vero leader in queste condizioni?

Ci sono centinaia di articoli a riguardo, che parlando di quali qualità bisogna avere per essere un buon capo. Ma cosa effettivamente rende un leader mediocre? Queste sono le caratteristiche da “bandiera rossa”, che nessuno dovrebbe mai avere se occupa una posizione di leadership:

Scarsa empatia

L’empatia è una delle qualità più importanti per un capo, ed esserne sprovvisto è un indicatore chiave per riconoscere un capo mediocre. Se non sei capace di metterti nelle scarpe degli altri e vedere da prospettive differenti allora non sei davvero un grande leader.

Paura di cambiare

Cambiare spaventa tutti, in particolare quando il cambiamento coinvolge denaro o personale. Ma se non si ha un po’ di coraggio e non si abbraccia l’dea di rinnovarsi, allora si è destinati a rimanere indietro

Troppo disposto ai compromessi

Capire quando è il moemnto di pretendere e quando invece è il momento di mollare è un’arte.  Un leader che si lancia troppo velocemente in compromessi sulle proprie idee o ideali non porterà mai benefici.

Troppo prepotente

Un vero leader ha persone che lo seguono e che vogliono essere guidate da lui. Dare semplicemente ordini in giro difficilmente aiuterà a generare fiducia e a creare collaboratori propositivi.

Poco convinto

Una persona che vacilla nel prendere una decisione, grande o piccola che sia, probabilmente non è adatta per un ruolo da leader. Indica una scarsa fiducia in se stessi

Incapace di giudicare il carattere degli altri

Se non si riesce a riconoscere il vero carattere degli altri non si sarà in grado nemmeno di capire chi sarà di aiuto a farlo crescere e migliorare.

Non equilibrato

Il primo ad arrivare in ufficio e l’ultimo ad andare via sarà anche un buon candidato alla promozione, ma è senza dubbio anche un segnale sia di stress cronico sia di un irragionevoli aspettative del resto del team

Scarsa umiltà

Chi pensa di poter fare tutto e di essere l’unico a saperlo fare è improbabile che riesca a diventare un buon leader visto che sarà troppo occupato a fare anche il lavoro degli altri.

Questo non vuol dire che avere una di queste caratteristiche automaticamente escluda qualcuno dall’essere un buon capo. In effetti, è sufficiente abbandonare la cattiva abitudine e diventare persone e leader migliori.
Ma se qualcuno ha più di una delle caratteristiche che compaiono su questa lista allora è molto probabile che non sia pronto per assumere una posizione di comando.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...