Sapete come riparare ad un errore sui social media?

Social-Media-Mistakes-and-How-to-Fix-Them

Un articolo di Rebekah Radice ci spiega che arriverà un momento in cui le cose sui social media non andranno per il verso giusto, anche solo una volta, ma capiterà, e questo è quello che dovrete fare.

tweetwrongChe sia un tweet accidentale o un dito indice eccessivamente zelante che ha premuto un bottone troppo velocemente, ad un certo punto della vostra vita succederà qualcosa che vi porterà a commettere un errore madornale sui social media.

Ma non è l’errore in sé ad essere importante, quanto il cosa succede dopo.

Vi lasciate prendere dal panico correndo freneticamente in ogni dove per recuperare quello che avete sbagliato? Male!

Finché questo errore è ancora “vivo”, fermarsi a pensare e non reagire dominati dall’istinto, è forse la migliore strategia.

Raramente c’è un risultato positivo quando reagisci immediatamente ad una situazione negativa e improvvisa.

paura sbagliTipicamente un’azione dovuta alla paura e alla voglia di riparare l’errore commesso provoca una reazione eccessiva, che può rapidamente trasformarsi in una spirale che da cattiva passa a pessima fino a catastrofica nel giro di qualche attimo.

L’unico modo per combattere l’impulso di reagire è avere un piano. Un piano che preveda il come, dove e cosa per ogni “incidente” social media.

Come riparare ad un errore social media

1 – Valutate il danno

E’ stato semplicemente un tweet isolato  o un casuale errore di ortografia in un post? Niente paura.

Potreste lasciarlo li o cancellarlo del tutto.  Niente danno, niente affanno!

Se il danno è peggiore, per esempio se uno dei tuoi impiegati ha condiviso informazioni private pubblicamente, i passi da fare sono più complessi.

Prenditi qualche momento per determinare:

  • Qualcuno è rimasto danneggiato dal contenuto condiviso?
  • Il contenuto era offensivo?
  • Le informazioni twittate o postate erano esclusivamente per un uso privato?
  • Il contenuto era protetto da un punto d vista legale?
  • Infrange il copyright?
  • C’è la possibilità che questo si trasformi un grande errore?
 2 – Riconoscete l’errore

Quando si commette un errore sui social, bisogna avere chiari sia i lati positivi sia i lati negativi della situazione. Mentre da una parte è possibile correggere uno sbaglio, non è possibile controllarne le conseguenze.

La cosa migliore che si possa fare in qualsiasi situazione è ammettere subito. Che sia online o offline, l’onestà è sempre la migliore politica.

Una volta commesso l’errore, riconoscetelo e non gettate via altro tempo. Più aspettate e peggiore la situazione potrebbe diventare e le vostre scuse sembreranno meno autentiche.

Queste sono le azioni da fare:

  1. Notificare quanto accaduto a tutti gli interessati nella vostra azienda.
  2. Ammettere l’errore
  3. Scusarsi
  4. Correggere
  5. Andare avanti

Dopo tutto, siamo umani. L’errore può capitare.

Potete sperare che i vostri fans e followers siano abbastanza gentili da accettare le vostre scuse.

Se no, è il momento di premere il tasto forward e capire che gli errori vi renderanno più forti (e migliori)

3 – Create la vostra Policy

La lezione che bisogna imparare è che da ogni situazione negativa ne deriva una positiva.

Chiunque ti sia, un free lance indipendente, un imprenditore o un brand, avere una policy social media è fondamentale. Non solo per creare una gerarchia di comunicazione ma un modo sistematico per trattare il problema, non importa se grande o piccolo.

L’obiettivo è di creare una serie di linee guida che tutti possano comprendere ed eseguire.

Ecco i passi necessari a creare una social media policy:

Step 1

Se avete impiegati, dovete per prima cosa determinare cosa è concesso e cosa non lo è quando si va sui social. Siate specifici nelle vostre affermazioni.

Alcuni esempi:

  • I comportamenti proibiti sui social media includono postare commenti diffamatori , immagini pornografiche, contenuti proprietari o dichiarazioni moleste.
  • Nessuna informazione confidenziale o esclusiva dell’azienda deve essere postata senza essere a priori approvata dal management

Se voi siete l’unico impiegato, questo processo è molto più semplice. In ogni caso i passi rimangono gli stessi, qualsiasi sia la grandezza della tua azienda.  E’ comunque importante avere chiaro cosa sia permesso e come comportarsi in ogni situazione.

Step 2

Ora avete bisogno di determinare quali conseguenze ci saranno per la violazione della policy. Ditelo senza giri di parole.

Step 3

L’ultimo passo è quello di comunicare la vostra policy a tutti gli impiegati o chiunque sia coinvolto nelle linee guida.
Quando condividete la vostra strategia social media, assicuratevi di specificare:

  • Quali sono le informazioni aziendali da condividere
  • Esempi di quale tipo di contenuti o dettagli devono ricevere un’approvazione a priori
  • Quale linguaggio è accettabile
  • Come sostenere l’attuale strategia social media dell’azienda
  • Come gli impiegati possano usare il logo azienda e altri contenuti relativi al brand come i marchi registrati.

Abbiate sempre coscienza dei vostri limiti e delle vostre aspettative. Conoscerli vi può salvare da situazioni caotiche e dolorose!

3 pensieri su “Sapete come riparare ad un errore sui social media?

  1. Ho trovato questo tuo articolo molto interessante e pieno di spunti che, sono sicura, mi daranno da riflettere. La cosa penso più importante, e più difficile, è accorgersi di aver commesso un errore. Sono ancora troppe le aziende o le organizzazioni che si iscrivono sui social, postano e poi non tengono monitorata la loro attività, finendo per accorgersi degli errori quando già è troppo tardi. Il senso è che, se si sceglie di stare sui social, bisogna “rassegnarsi” a una vigilanza costante. Altrimenti meglio non esserci. O almeno, io la penso così. Quindi, grazie per questo tuo post…🙂

    • Grazie Alice! Sono ancora tante le aziende che pensano che i social siano un gioco, un modo per passare il tempo. Così come sono ancora tanti quelli che ne hanno paura proprio perché bloccati dal pensiero di fare qualcosa di sbagliato. I social bisogna prenderli seriamente, se ci si lavora, monitorare e controllare quotidianamente i risultati dei tuoi sforzi e tenere sempre le orecchie ben tese. E soprattutto non farsi prendere dal panico!🙂 Grazie mille per il tuo commento!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...