8 ispirazioni di Content Marketing

ispirazioni

La tua idea non è nuova. Prova a pensarne una: ecco, sappi che almeno altre 50 persone ci hanno già pensato prima di te. Accetta il fatto che il tuo genio non è così sbalorditivo e renditi conto che la messa in pratica di un’idea è un argomento molto ma molto complicato” Mark Fletcher fondatore di Bloglines.com

E’ un dato di fatto. Chi scrive di Content Marketing molto spesso si ispira a qualcosa che ha già letto o sentito da altri. Secondo Joe Pulizzi del Content Marketing Institute le seguenti sono alcune fra le migliori idee a cui ispirarsi, che lui stesso ha “rubato” nel corso degli anni e che possono essere utili a chi lavora nel Social Media Content Marketing

1 – Social Media 4-1-1

Regola “rubata” a Andrew Davis, autore di Brandscaping

Il 4-1-1 è un sistema di condivisione che  permette all’azienda di ricevere molta visibilità grazie agli influencers socialmedia. Ecco come funziona:

Per ogni 6 contenuti condivisi sui social

  • 4 dovrebbero essere presi da quegli influencers che sono rilevanti per la tua audience
  • 1 dovrebbe essere tuo originale, un contenuto da te creato
  • 1 dovrebbe essere sales-oriented, come un coupon, la news di un prodotto, una press release

Forse le proporzioni non sono proprio esatte ma la filosofia si. Quando condividi un contenuto di qualcuno considerato una guida nel campo in cui operi automaticamente ne attiri l’attenzione.

2 – Re-immaginare il contenuto

Rubato ad Ann Handley, Chief Cntent Officer presso MarketingProfs:

Anni fa quando era molto popolare la pratica di revisione dei contenuti, Ann Handley iniziò a parlare di contenuto re-immaginato:  ogni storia che racconti ha bisogno di essere plasmata per un tipo specifico di persona e per un canale particolare. Non basta ‘reimpacchettare’ i contenuti di una pagina, bisogna essere più attenti e riflessivi per attirare la giusta audience.

3 – Storytelling 20-1

Rubato a Todd Wheatland, VP of Thought Leadership presso Kelly Services

come-up-with-ideas-1024x1024Non tutto ciò che rientra nella nostra content strategy sarà adatto ad essere postato più volte al giorno. E’ possibile usare quei contenuti in modo diverso. E’ stato il caso della Kelly Services, la miliardaria azienda di HR. Kelly, durante l’osservazione di oltre un centinaio di varianti di parole chiavi, decise di prendere ciascuna di queste e produrre almeno 20 tipi di contenuto, trasformandole di fatto in storie.
In passato quello che Kelly faceva era di creare una sorta di pagina in pdf informativa della risorsa, piazzarci sopra un form, mettere tutto in una email e inviarla una volta al giorno.
Ora Kelly produce storie che includono eBooks, slideShare, presentazioni, pagine bianche, infografiche per Pinterest, reports e ricerche e molto altro tutto simultaneamente.

Molte aziende seguendo le orme della Kelly Services stanno creando contenuti riproponendo i loro successi in diversi modi.

4 – I Meetings Content del lunedì mattina

Preso dal content marketing team di SAS:

Riunire almeno una volta a settimana tutte le risorse di un’azienda dedicate alla creazione di contenuti (da chi scrive per l’email marketing a chi pianifica i contenuti di social media, chi lavora nelle corporate communications e via dicendo)  risolve il problema della creazione di contenuti spesso non allineati con quella che è la mission del Content Marketing, rimuovendo le barriere e condividendo le risorse.

5 – Il contenuto è il fuoco, il social media è la benzina

Rubata a Jay Baer, autore di Youtility

Il messaggio è semplice: se creerai del contenuto interessante, utile e usabile i tuoi clienti e prospect faranno marketing per te e con te!

6 – Sul fare errori

Presa da Coleman Hawkins, musicista jazz

Se non hai fatto errori, non c’hai nemmeno provato: se riguardo al tuo programma di content marketing ti senti a tuo agio, comodo come se fossi seduto sulla tua vecchia poltrona, probabilmente non ti stai prendendo abbastanza rischi. Al giorno d’oggi bisogna spingensi oltre per sviluppare del contenuto davvero notevole.

7 – Processi inutili

Rubata a Peter Drucker

Non c’è niente di più inutile che fare efficientemente ciò che non dovrebbe nemmeno essere fatto: bisogna avere il coraggio di fermare quei processi che sono inutili e non fanno andare avanti e che spesso sono anche una perdita non solo di tempo ma di denaro e risorse.

8  – Il contenuto perfetto

Presa da Jason Calacanis, imprenditore “seriale”

Il contenuto perfetto deve presentare queste 5 caratteristiche: essere aggiornato, essere motivato, essere visuale, essere efficace ed essere curato.
Se noterai, ogni post scritto su grandi siti come BusinessInsider.com, Huffington Post, Mashable.com, Entrepreneur.com risponde a queste specifiche.

E tu hai mai letto un’idea che ti ha ispirato e di cui ne condividi la filosofia?

Un pensiero su “8 ispirazioni di Content Marketing

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...