5 aspetti SEO da approfondire per rendere la tua strategia efficace

seo fattori migliori

Una buona strategia SEO è la differenza  tra il farsi trovare facilmente e il perdersi nel rumore di fondo di altri migliaia che come te cercano di emergere dalla massa.
Ogni giorno, sempre di più, per avere successo nella SEO bisogna strutturare una robusta strategia che combini insieme pagine web integrate da grandi contenuti, links credibili e i social media.
Ognuno di questi elementi supporta gli altri portando straordinario valore ai lettori, costruendo la propria influenza, distribuendo contenuto attraverso nuovi canali.

Che tu sia imprenditore, manager o tecnico che mangia pane e SEO per colazione, ci sono alcune strategie che dovresti approfondire per assicurarti che i tuoi contenuti facciano il loro dovere.

1 – PRODURRE LINK DI QUALITA’
Sono 4 gli aspetti chiave da considerare:

  • La User Experience, e cioè creare un contenuto autorevole che invogli la lettura e la condivisione, che sia semplice da consultare ed efficace.
  • I links comunicano a Google un segnale importante: un altro sito o lettore trova il materiale sulle tue pagine così interessante da creare un link verso di loro. Tenendo in mente queste parole, esamina i backlink dei competitor
  • Postare come ospite nei forum e community più conosciuti
  • Usa le connessioni col mondo reale per creare links: sei sponsor di un evento locale? Parli ad una conferenza? Hai contatti con associazioni o gruppi cittadini? Approfitta di queste opportunità e chiedi di comparire sui loro siti o blog

2 – GOOGLE MY BUSINESS

Da una prospettiva puramente SEO è fondamentale avere un profilo Google +. Il perché è molto semplice. Google ha esplicitamente informato che questo Social invia segnali precisi che giocano un ruolo importante negli algoritmi di ricerca.

Come scrive Salvatore Russo:

Google My Business è basato su 3 semplici idee:

  1. Dare visibilità alle attività commerciali online in una realtà social e mobile ricca di interazioni.
  2. Aiutare le attività ad avere successo consentendo loro di creare e monitorare l’identità aziendale online.
  3. Un punto di accesso ai prodotti commerciali Google (esempio Adwords Express e +Post Ads).

3 – IMPOSTA UNA URL CANONICAL

Chiunque mastichi un po’ di SEO sa che un contenuto non deve essere mai ripetuto in altre pagine, pertanto è necessario dire ai motori di ricerca quale sia la pagina “giusta” in modo da non essere eventualmente penalizzati dagli algoritmi.
Come definisce Giorgio Tave in questo esauriente articolo (di cui vi consiglio la lettura se volete approfondire l’argomento) una pagina canonica è la versione “vera” di un contenuto presente nel proprio sito web.

  • Rel=Canonical ovvero l’unica e migliore URL. Comunica ai motori di ricerca quale sia la pagina di riferimento nel momento in cui esistono in un sito pagine con lo stesso contenuto.
  • Consiglio: indirizza il redirect permanente alla canonical

4 – MICRODATI

La specifica dei microdati HTML5 è un modo per assegnare etichette ai contenuti al fine di descrivere in tipo specifico di informazioni.

  • Opportuni tags dicono ai motori di ricerca di cosa parla la tua pagina
  • L’utilizzo di microdata comporta una migliore classificazione nel motore di ricerca

5 – RESPONSIVE DESIGN

E’ un termine che indica una particolare tecnica di web design per la realizzazione di siti in modo che le pagine adattino automaticamente il layout per fornire una visualizzazione ottimale dell’ambiente nei quali vengono visualizzati

  • Le pagine web modificano il loro aspetto a seconda del device
  • Dai la possibilità all’utente di interagire con te, condividendo e linkando al tuo contenuto, così da garantirgli la mgliore fruizione in termini di navigabilità e leggibilità

COSE DA NON FARE

Ci sono alcune tattiche o azioni da evitare assolutamente, se non si vuole rischiare di far “arrabbiare” gli algoritmi:

  • Fare Article Marketing, ossia scrivere articoli solo ed esclusivamente sui nostri prodotti / serivizi sui Social Media
  • Fare spam su blog o forum
  • Tanti contenuti e poco valore
  • Inserire link interni al proprio sito utilizzando le keywords (exact match anchor text)
  • Exact Macth Domain 

CONCLUSIONI

Il mondo SEO è in definitiva molto complesso e nel 2015 un approccio semplicistico non porta da nessuna parte.
Una SEO efficace richiede l’amministrazione di diversi elementi, che oscillano dalla gestione contenuti e keywords presenti nei nostri Social Media ad un’attività di link building. Ma mantenendo l’attenzione su quelli che possono essere definiti i tre pilastri per una SEO solida e duratura, vale a dire contenuto, links e social sarà possibile gettare le fondamenta e creare la struttura che sarà di supporto per ottenere un alto ranking per molto tempo.

15 errori SEO da evitare!

seo da abbandonare.jpg

2 pensieri su “5 aspetti SEO da approfondire per rendere la tua strategia efficace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...