Facebook: la tua pagina aziendale è interessante per il tuo pubblico?

dislikeFacebook è pieno di pagine aziendali misere, poco aggiornate e con pochissimi fan, oppure con migliaia di fan ma poco coinvolgimento diretto, solo 3 o 4  like ai post (che di fronte a, per esempio, 1000 followers della pagina, sono decisamente scarsi).

Se anche la vostra pagina rientra in questa categoria, forse vi dovete chiedere in cosa state sbagliando.

Il segreto per avere successo con una pagina Facebook è attrarre il maggior numero possibile di fan e creare una community forte e partecipe. Potete avere migliaia di fan ma saranno inutili se non saranno attivi e coinvolti. Un fan che interagisce con la vostra pagina sviluppa fedeltà al brand, condividerà i vostri contenuti con i suoi amici dandovi la possibilità di espandere il numero di fan del vostro brand/azienda.

Per quanto mi riguarda l’unico consiglio che mi sento di dare è
siate interessanti!

Cosa vuol dire essere interessanti?

.capire quali notizie il vostro pubblico vuole e ama leggere: e non basta condividere l’articolo, dimostrate di averlo letto anche voi scrivendo una breve introduzione (diversa dal titolo dell’articolo stesso!) altrimenti vien da chiedersi perché gli altri dovrebbero leggere qualcosa che nemmeno voi avete letto.

how-to-get-more-likes-on-fb-sm_1.diversificare i contenuti che proponete: non siate monotoni! Usate articoli, immagini, video, create o condividete Meme già esistenti. Postare una foto genera il 19% in più di interazioni! Secondo le statistiche di Kissmetric una foto coinvolgente produce il 53% di like in più, il 104% di commenti e 84% di click. (per approfondire leggete questo articolo)

Come porre domande su Facebook.interagire coi vostri fan:  fate domande su cosa vorrebbero leggere, ringraziate il nuovo fan che vi concede il suo like alla pagina, fate vedere che dietro allo schermo c’è una persona e non un programma automatico per la gestione dei post.
Usare le emoticons all’interno di un post può generare il 33% di commenti in più e il 57% di like. Secondo questo sondaggio, porre una domanda scrivendo “vorreste”, “potreste” o “chi” ottiene il doppio delle risposte rispetto a “Come” e “perché”.

In rete si trovano tantissimi consigli su come generare like e creare fanpage coinvolgenti.
Sicuramente avrete letto la guida di Facebook dedicata alle pagine aziendali  e se non l’avete fatto, fatelo ora!
Anche quest’articolo è molto chiaro ed esaustivo in merito.

Infine vorrei ricordarvi la legge del Social Karma
Se volete essere valorizzati dai vostri fans, followers e clienti dovete voi per primi generare argomenti di valore.  La maggior parte degli utenti è interessato a pochi e semplici concetti: intrattenimento, informazione certificata e qualsiasi contenuto degno di essere condiviso e che generi partecipazione in chi li segue.
Se riuscirete a farlo otterrete il Karma giusto che successivamente vi porterà clicks, leads e conversioni.
Se non ce la farete, rimarrete soli ad urlare in una stanza vuota.

Qui l’infografica di KissMetric

6 pensieri su “Facebook: la tua pagina aziendale è interessante per il tuo pubblico?

  1. Complimenti articolo veramente ben fatto ! La penso come te e aggiungo che lo sbaglio più comune o che si incontra più spesso è quello di pubblicare ciò che piace al titolare della pagina senza aver analizzato chi sono i fan e cosa a loro piace !

  2. Personalmente diffido dalle agenzie di comunicazione che propongo la gestione dei social tra i servizi offerti, e poi si presentano con una pagina ad interazione zero. E ce ne sono una marea in giro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...