Cosa fare se ti si inceppa la creatività

Chiunque si sia confrontato con un foglio bianco sa quanto sia necessaria la scintilla della creatività, per scrivere un articolo del nostro blog, un capitolo di quel romanzo che ognuno di noi tiene nel cassetto, per creare un documento grafico o dipingere un quadro. E a volte non c’è proprio verso di accenderla quella scintilla. Più ti scervelli per trovare l’Idea e più nella tua mente si fa tabula rasa.

Continua a leggere

Ricetta in salsa SEO

Immaginate di essere un cuoco ad una gara di cucina. Davanti a voi lo Chef che giudicherà il vostro piatto: solo se avrà determinate qualità potrà essere inserito nel menù di un grande ristorante.
Così comincerete a lavorare sugli ingredienti, che dovranno essere di qualità, scegliere attentamente gli strumenti da usare per cuocere, affettare o impastare, e inizierete a pensare a come sistemare il prodotto finale nel piatto, cercando quel tocco di originalità che vi permetterà di superare la prova.

Continua a leggere

Quali sono le regole di comportamento da adottare sui social media

La buona educazione in rete dovrebbe essere un imperativo, su qualsiasi piattaforma di comunicazione.
Purtroppo non è sempre così e a volte ci si deve confrontare con un utilizzo malsano dei social media. Adottare un comportamento inadeguato  può avere effetti negativi a lungo termine, sia per le relazioni sia per gli affari.

Nella vita di tutti i giorni siamo soliti seguire, o almeno dovremmo, delle regole non scritte di buon comportamento nella società. Quando siamo in ufficio o quando andiamo a trovare un amico, quando camminiamo per strada o entriamo in un negozio, in ogni luogo e in ogni situazione ci sono dei codici a cui attenersi. Nessuno di noi metterebbe mai piede in un bar in pantofole o scriverebbe con un pennarello indelebile sulla porta di casa di un conoscente.
Continua a leggere

Questione di Feeling. Questione di Social.

Aprendo l’anima così,
lasciando uscire quello che
ognuno ha dentro,
questione di feeling
lasciando emergere in noi
spontaneamente quel che c’è
nascosto in fondo

E’ parte di una strofa di Questione di feeling. Te la ricordi? Non è proprio il mio genere musicale preferito, ma quando ho pensato di aprire questo blog, non so perché ma un braccio meccanico invisibile è andato a ripescare in qualche angolo polveroso della mia memoria questa canzone. All’inizio non ci ho fatto caso, ma poi col passare delle ore, non riuscivo a togliermela dalla testa.
“devo capire il perché” mi sono detta, e così ho cercato il testo e devo dire che sono rimasta piuttosto stupita. Mina e Cocciante ovviamente si riferiscono a tutt’altro, ma le loro parole esprimono perfettamente  quello che penso a proposito di social e comunicazione on line. E’ tutta questione di feeling. Di quale rapporto vuoi instaurare con chi ti legge,  di quanto decidi di dare a chi naviga nei tuoi profili, di quale parte della tua anima hai voglia di mostrare.
Parlare di Social Media e non avere abbastanza empatia risulta falso e noioso. Instaurare rapporti e creare reti di relazioni professionali on line senza il giusto feeling è un’impresa disperata: capire se può esserci un buon contatto con chi sta dall’altra parte del monitor è fondamentale.
Quindi questo è lo spirito con cui apro Questione di Social (non potevo chiamarlo in modo diverso): argomenti di SocialMedia e di Marketing 2.0 trattati in modo professionale, visto che sono il mio pane quotidiano, senza dimenticare che dall’altra parte del video c’è una persona reale, ci sei tu per la precisione.